sposi matrimonio coronavirus

Matrimonio e Coronavirus: come organizzare il ricevimento

Torna alle Idee matrimonio

Matrimonio e Coronavirus: regole per il ricevimento

Negli ultimi mesi la pandemia del Coronavirus ha visto il rinvio e l’annullamento di numerosi eventi, tra cui i matrimoni.
Le ultime disposizioni di legge uscite, però, permettono di celebrare l’amore e organizzare ricevimenti di nozze senza problemi, basta disporre della location adatta, che offra spazi adeguati.
Ma come si può organizzare un matrimonio durante il Coronavirus garantendo la sicurezza degli ospiti e rispettando le normative? Dalle location per matrimoni, alle nuove norme di comportamento, ecco alcuni suggerimenti per un matrimonio sicuro e allo stesso tempo indimenticabile ai tempi del Covid-19 nel mese di luglio (organizzato comodamente da casa).

La location per il matrimonio durante il Coronavirus

Per poter organizzare un matrimonio in linea con le normative attualmente in atto, è bene prediligere una location con ampi spazi, sia interni che esterni in modo tale da garantire le distanze di sicurezza.

Per il momento dell’aperitivo o dell’open bar,anche in Lombardia, è possibile organizzarlo sia con il servizio al tavolo, sia con il servizio a buffet, a condizione che sia servito dai camerieri e non a self-service. E' possibile il servizio a buffet in modalità self-service da parte dei clienti, solo in caso di monoporzioni sigillate, le quali, solitamente, in un buffet di matrimonio non sono presenti.
Questa modalità di servizio a buffet, completamente servita, è, per i clienti, un servizio senza alcun dubbio migliore rispetto alla modalità a self-service, sicuramente preferibile anche in futuro, quando il problema Covid-19 sarà risolto. In questo caso, non tutto il mal vien per nuocere, anzi, ha migliorato questo aspetto, a vantaggio degli ospiti del ricevimento.

Durante la stagione estiva si possono organizzare matrimoni all’aperto, nel giardino di una villa, in un elegante cortile di una tenuta shabby-chic, o in riva al lago.L'organizzazione del ricevimento all'aperto è preferibile, come sottolineato anche dalla normativa vigente.

La famiglia Acquaroli offre numerose soluzioni con ampi spazi sia interni che esterni per permettervi di organizzare il giorno delle vostre nozze in totale sicurezza garantendo le distanze necessarie, sia nella sala del ricevimento che nelle aree dedicate all’aperitivo o alla festa danzante.

Selezionare una location che dispone di più zone permette di predisporre ogni area per una fase specifica del matrimonio.

sposi durante il coronavirus

Sposi a Villa Acquaroli


Come organizzare il matrimonio ai tempi del Coronavirus in totale sicurezza

Avete paura che le nuove regole sulla sicurezza possano compromettere la buona riuscita del matrimonio? Ecco alcuni suggerimenti per rispettare le normative con un tocco di originalità.

Le mascherine: il must have del vostro matrimonio

Le mascherine possono diventare uno degli elementi caratteristici del vostro matrimonio e un cadeaux particolare per i vostri invitati. Ormai sono diventate un oggetto di utilizzo quotidiano e sono un regalo bello ed utile da fare ai propri ospiti.
Una volta definiti il tema e i colori delle nozze, liberate la fantasia e selezionate mascherine e guanti in linea con lo stile che avete scelto per avere un effetto “wow” nelle foto del ricevimento. L’utilizzo dei guanti non è obbligatorio, e non è necessario,  mentre è obbligatorio  l’utilizzo delle mascherine quando ci si allontana dal proprio tavolo, all'interno della location, o all'esterno, in caso non si riuscisse a mantenere la distanza di 1 metro degli altri. Solitamente, scegliendo una location con grandi spazi aperti, all'esterno non è necessario indossarla, in quanto le distanza sarebbero comunque garantite dagli ampi spazi.

Il buffet all’aperto e l’open bar

Cosa c’è di meglio di un grande buffet all’aperto per iniziare i festeggiamenti del matrimonio?
Anche durante il Coronavirus è possibile organizzare i buffet osservando però alcune regole di comportamento per garantire la sicurezza di tutti gli ospiti.
 Se si desidera organizzare un buffet self service è necessario mantenere la distanza di un metro e offrire pietanze monodose di modo che ogni invitato tocchi solo il suo piatto. Questa modalità è ora consentita anche in Lombardia e permette di avere un servizio di gran lunga migliore, rispetto al passato.

La disposizione dei tavoli durante il ricevimento

Il ricevimento nuziale è uno dei momenti più importanti del matrimonio.
Per poter tutelare gli ospiti e gli sposi durante il banchetto è necessario disporre i tavoli con le dovute distanze di sicurezza.
Si consiglia inoltre di organizzare i tavoli tra congiunti in modo da evitare il distanziamento obbligatorio fra le persone sedute nello stesso tavolo ed avere anche un grado di sicurezza maggiore.
Per i più vulnerabili, o per i più apprensivi, la soluzione migliore è quella di riservare loro un grande tavolo con distanziamenti maggiori, così da poter fare partecipare anche loro al ricevimento.

Un tocco di creatività e di sicurezza

Ad un ricevimento di nozze durante il Covid-19 non può mancare il gel per le mani.
Anche in questo caso si può realizzare un oggetto unico e in linea con lo stile del matrimonio. E' molto carino realizzare dispenser in ceramica, personalizzati con i nomi degli sposi, o, ancora meglio, un logo da loro scelto, per il matrimonio.
In alternativa si possono offrire delle salviette igienizzanti personalizzate con i nomi degli sposi oppure con una frase simpatica che faccia sorridere gli ospiti quando le ricevono. È tempo di sprigionare la fantasia!

Il fotografo

Il fotografo ha l’importante compito di immortalare i momenti più belli della festa.
Anche durante questo periodo di Coronavirus sarà possibile ingaggiare il fotografo di fiducia che dovrà garantire un servizio fotografico sicuro indossando la mascherina e mantenendo le dovute distanze. E' possibile scattare bellissime fotografie, soprattutto nel parco della location, anche rispettando le distanze.

La torta nuziale e la confettata

Dulcis in fundo la tanto attesa torta nuziale e i confetti.
Ma durante il Coronavirus si può fare il classico taglio della torta? Certo, con qualche piccola precauzione, che non compromette la buona riuscita dell'evento, ma anzi, ne aumenta il comfort.
Per rendere il taglio della torta romantico e speciale gli si può dedicare una zona della location come una sala particolare o una sezione del giardino arricchito con candele e fiori. In questo modo si eviterà la creazione di assembramenti nella sala principale del ricevimento, si potrà garantire la distanza di sicurezza di un metro e si realizzerà un taglio della torta ancora più bello ed originale, rispetto a prima. La condizione, ovviamente, è quella di avere un grande parco, dove poter organizzare tutto questo.

E per la confettata come ci si organizza? La confettata con può mancare ad un matrimonio. Realizzare un tavolo importante dove disporre le confezioni già porzionate di confetti è una soluzione che stupirà piacevolmente i vostri invitati e vi permetterà di salvaguardare i vostri cari dal virus.Un'alternativa è quella di lasciare un addetto al servizio dei confetti, anche questa è una situazione molto bella ed elegante.

Intrattenimento

Chi ha detto che con le nuove normative non ci si possa divertire?
Nel rispetto delle regole, è possibile organizzare dei momenti di intrattenimento durante la cerimonia e il ricevimento del matrimonio.

Il clown per i bambini

Per intrattenere i più piccoli si può organizzare uno spettacolo di prestigio o l’esibizione di un clown.
Una buona soluzione per far divertire i più piccoli e permettere loro di godersi lo spettacolo di magia in totale sicurezza è disporre dei posti a sedere ben distanziati. I clown o i prestigiatori hanno l’obbligo di indossare le mascherine e di mantenere le distanze con i bambini. In una situazione tipo, anche prima della pandemia, nella quale l'intrattenitore giocava con i bambini nel parco delle location, questa condizione non crea problemi ed era rispettata anche in precedenza.

La band dal vivo

Cosa c’è di meglio di una buona musica dal vivo per rendere indimenticabile il giorno delle nozze.
Dalla musica jazz per i più romantici, alla musica rock per i più scatenati, anche durante il Coronavirus è possibile ingaggiare una band per far divertire gli ospiti.
Per rispettare le normative attualmente in atto, i musicisti hanno l’obbligo di mantenere 2 metri di distanza tra loro e gli ospiti. Anche in precedenza questa condizione era rispettata, è infatti consigliata una distanza maggiore di 2 metri dai musicisti, perchè la musica non dia fastidio agli ospiti.